Hard Disk SSD: cosa sono, pro e contro

Al momento di aggiornare o comprare un nuovo computer ci si chiede quali caratteristiche dovrebbe avere, soprattutto se si dispone di un budget limitato e bisogna decidere quali componenti sono indispensabili per il nostro utilizzo.

Un processore molto potente affinchè il pc duri molti anni? O è meglio puntare sulla scheda grafica migliore perchè siamo giocatori accaniti? Meglio un hard-disk tradizionale o uno a stato solido anche se di capacità minore?

Non tutti abbiamo le stesse esigenze, ma un computer veloce lo vorremmo tutti. Odiamo quando il sistema operativo ci mette molto per caricare e facciamo il possibile per migliorarlo quando ci rendiamo conto che va sempre più lento. Per questo problema, un disco SSD è tra le migliori scelte che possiamo fare.

Cos’è un hard disk SSD?

SSD sta per solid-state drive, ovvero un memoria a stato solido per memorizzare i dati del computer. Funziona proprio come un hard disk hdd tradizionale, ma ha un modo diverso di lavorare.

Meglio HDD o SSD?

Nei dischi HDD i dati sono memorizzati su piastre metalliche che girano continuamente, per tutto il tempo in cui il computer è acceso. Ogni volta che si cerca qualcosa, la testina individua la posizione in cui sono memorizzate le informazioni e permette al computer di leggerle o di registrarne di nuove.

Sono meccanismi estremamente delicati, che con un urto abbastanza forte possono danneggiarsi e compromettere tutto quello che abbiamo salvato sul disco.

Nei dischi SSD invece non c’è nessun meccanismo in movimento, prorio da questo deriva lo “stato solido” del loro nome. Le informazioni sono salvata e lette in blocchi di memoria flash interconnessi, quasi come avviene per le memorie ram o le chiavette USB, per questo sono dispositivi estremamente più veloci ed efficienti.

I dischi SSD non hanno testine fisiche per registrare i dati, invece includono un processore integrato per eseguire operazioni relative alla lettura e scrittura dei dati.

Questi processori, chiamati “controller”, si occupano di archiviare, recuperare, memorizzare nella cache e pulire i dati del disco e la loro efficienza è uno dei fattori che determina la velocità complessiva dell’unità.

Non facendo affidamento sulla rotazione di un componente fisico, si ottiene anche un funzionamento più silenzioso rispetto alle unità meccaniche.

Vantaggi di un hard disk SSD

  • Maggiore velocità di lettura e scrittura. Il funzionamento del pc sarà sicuramente più veloce perchè il sistema operativo carica in un tempo molto più breve; anche l’apertura dei programmi più pesanti, come Photoshop, sarà notevolmente velocizzata. Salvataggi e aperture di file avverranno così rapidamente che quasi non ci sarà attesa dopo il click del mouse; copie dei file velocissime, senza attese di interminabili minuti.
  • Non viene danneggiato dai movimenti. Non avendo aghi magnetici e piastre metalliche, non soffre i colpi o le cadute accidentali che possono facilmente portare alla perdita delle informazioni.
  • Minore calore da smaltire. Non avendo piastre in rotazione, i dischi SSD non producono quasi calore in confronto ai tradizionali hard-disk, mantenendo più fresco l’intero computer.
  • Minori dimensioni. I dischi SSD SATA vengono prodotti solitamente da 2,5″ per riempiro lo spazio del disco rigido di un computer portatile, anche se in realtà potrebbero essere ancora più piccoli ed il grosso delle dimensioni è dovuto interamente al loro alloggiamento.

I dischi SSD possono avere anche svantaggi?

Forse l’unico problema è il costo molto superiore a quello di un normale hard disk, ma anche questa tecnologia è sempre più utilizzata, si sta diffondendo rapidamente e presto sostituirà le precedenti, con prezzi che continueranno a scendere rapidamente. Anche le capacità offerte da questi dischi sono sempre più in crescita.

Le due tecnologie HDD e SSD possono coesistere nello stesso computer.

Un disco SSD da qualche centinaio di gigabyte è sufficiente per installare il sistema operativo ed i programmi che vogliamo far funzionare più velocemente, mentre tutto il resto dei dati (musica, foto, file e altri programmi) che non ci richiedono velocità particolari possiamo tenerle su un normale disco fisso meccanico, economico e molto capiente. Meglio se con una copia di backup sempre aggiornata, per scongiurare la perdita di ricordi e informazioni importanti.