Vivere meglio senza sigarette

Smettere di fumare.

Smettere di fumare non è facile perchè la nicotina è una sostanza chimica molto assuefacente, ma non per questo è un obiettivo impossibile: molti fumatori sono riusciti ad abbandonare le sigarette per sempre, bastano un po’ di impegno e di perseveranza.

Molti commettono l’errore di credere che sia solo questione di forza di volontà; certo è possibile farcela, ma in pochi sono capaci di riuscirci senza l’aiuto di prodotti che aiutino a superare la dipendenza da nicotina.

È molto importante capire che quando qualcuno vuole smettere di fumare, esistono degli obiettivi o dei momenti chiave sia prima che dopo l’inizio della sfida. Celebrare sia le grandi vittorie che le piccole è un grande aiuto psicologico, che ci da soddisfazione ad ogni passo che facciamo nella giusta direzione. Una buona idea è festeggiare ogni mese dalla data in cui abbiamo fumato l’ultima sigaretta e se si sceglie di utilizzare dei cerotti alla nicotina per aiutarsi in questo compito, vale la pena festeggiare anche quando ne diminuiamo le dosi ed il nostro impegno migliora.

La nicotina non può essere sostituita in alcun modo, ma è possibile rieducare il cervello affinchè associ il desiderio di fumare ad un’attività diversa. Quella che funziona meglio, naturalmente, è molto soggettiva e varia in base ai gusti di ciascuno. Alcuni fumatori sono in grado di sostituire il desiderio di fumare, ad esempio, mangiando della frutta: ogni volta che hanno quella determinata voglia, mordono un frutto è il cervello reagisce positivamente attraverso la chimica come quando mangiamo un dolce. La soluzione ideale genera una crescita naturale e salutare che sostituisce la dipendenza dalla sigaretta, basta solo un po’ di forza di volontà per sostituire una voglia con un’altra.

Quando si cerca di abbandonare un’abitudine avuta per molto tempo quasi tutti ci ricascano e per alcuni fumare di nuovo una sigaretta può sembrare una grande sconfitta. C’è anche chi si ritrova ad una serata con amici e fuma per tutto il tempo, proprio dopo aver deciso di smettere: in questi casi bisogna tornare all’inizio, cercare di capire perchè si sbaglia, impostare dei nuovi obiettivi e riprovare, continuare ad insistere facendo tesoro dell’esperienza. L’importante è non smettere mai di provarci, non c’è nessuna scusa valida, quella è l’unica sconfitta che possiamo subire.

Il primo mese è sempre il più difficile, ma le cose in seguito diventano sempre più facili, con la voglia di fumare che diminuisce quasi completamente ed il nostro corpo più pulito e sano, quasi completamente liberi da questa pessima abitudine. Fermezza e costanza sono molto importanti, se riusciamo a mantenerle con un po’ di impegno e anche con l’aiuto delle persone che ci sono vicine (amici e familiari) raggiungeremo l’obiettivo tanto desiderato di vivere meglio senza le sigarette.