Le proprietà del tonno

Il tonno.

Il tonno è tra le varietà di pesce azzurro più consumate nel nostro paese; la sua carne ha circa il 12% di grassi, ma si tratta di grassi dalle caratteristiche positive perchè ricchi di Omega 3, che aiuta a ridurre il colesterolo ed i trigliceridi nel sangue, riducendo il rischio di trombosi ed altri problemi vascolari.

Il tonno è anche il pesce che ha il maggior contenuto di proteine ad alto valore biologico, addirittura superiore a quello delle carni con i suoi 23g per 100g. Quando si confronta la maggior parte dei pesci, sono subito evidenti varie vitamine e minerali nella sua composizione nutrizionale, soprattutto le B2, B3, B6 e B12.

Il tonno contiene anche quantità significative di vitamine liposolubili come la A e la D: la prima contribuisce alla crescita, al mantenimento ed alla riparazione delle membrane mucose, della pelle e di altri tessuti del corpo, favorisce la resistenza alle infezioni, è necessaria per lo sviluppo del sistema nervoso ed è coinvolta nella produzione di enzimi nel fegato; la vitamina D invece favorisce l’assorbimento del calcio, la sua fissazione nelle ossa e ne regola il livello nel sangue. L’assunzione di pesce azzurro come il tonno è perciò molto raccomandata tra le persone che non consumano latte o formaggi e latticini, la fonte primaria di questa vitamina.

Per quanto riguarda i minerali, fosforo e magnesio sono i più presenti nella sua composizione nutrizionale, senza comunque trascurare il suo contenuto di ferro e iodio. Il fosforo è presente nelle ossa e nei denti, interviene nel sistema nervoso e nelle attività muscolari e partecipa nei processi di produzione dell’energia. Il magnesio è legato al funzionamento dell’intestino, dei nervi e dei muscoli, ma fa anche parte di ossa e denti e rafforza il sistema immunitario.

Il ferro è necessario per la formazione dell’emoglobina, la proteina che trasporta l’ossigeno dai polmoni a tutte le cellule ed una sua presenza adeguata previene l’anemia; lo iodio invece è essenziale per il corretto funzionamento della ghiandola tiroidea, che regola numerose funzioni metaboliche, ma anche la crescita del feto e lo sviluppo del suo cervello nelle donne incinte.

Insieme alle alici ed al pesce spada, il tonno è il pesce azzuro col minor contenuto di calorie, mentre invece grazie alla sua ricchezza di proteine, superiore anche a quella di molte carni, aumenta la sensazione di sazietà nello stomaco e favorisce la combustione dei grassi in eccesso.

L’unico inconveniente per la salute che presenta il tonno riguarda chi soffre di iperuricemia e gotta, dato il suo contenuto di purine che nell’organismo sono convertite in acido urico.