Il problema dei radicali liberi

Antiossidanti contro i radicali liberi.

I radicali liberi si formano naturalmente nelle cellule del corpo durante vari processi metabolici, ma non sono negativi in senso assoluto perchè se presenti in piccole quantità aiutano il sistema immunitario ad uccidere batteri e virus. I problemi sorgono quando, per vari motivi, diventano troppi ed hanno un’azione distruttiva per la nostra salute, che possiamo combattere in maniera naturale con un’alimentazione ricca di frutta e verdura.

I radicali liberi danneggiano le cellule ed i tessuti perchè sono composti chimici molto instabili, cercano di trovare stabilità e reagiscono velocemente con l’ambiente che li circonda, causando a loro volta la creazione di nuovi radicali liberi. Creano quindi una serie di reazioni a catena che possono danneggiare irreversibilmente le strutture vitali come le proteine, i carboidrati, i lipidi ed anche il dna.

Quando nel nostro corpo i radicali liberi sono prodotti in eccesso e non si riesce a tornare a livelli normali, le loro funzioni diventano dannose ed il sistema di controllo che ne deve porre fine non funziona perfettamente. In questo caso si presenta una condizione chiamata stress ossidativo, che se si protrae accumula i danni causando l’invecchiamento dei tessuti e l’insorgere di varie malattie, anche gravi e degenerative in alcuni casi (diabete, Alzheimer, Parkinson e alcuni tipi di cancro).

Ci sono alcuni farmaci, come anche trattamenti ormonali o pillole anticoncezionali, che favoriscono la formazione di radicali liberi, così come la frequente esposizione ai raggi solari, l’inquinamento atmosferico, il fumo, una dieta ricca di proteine e grassi animali saturi, povera di fibre e vitamine o ad alto contenuto calorico. È anche dimostrato che chi ha qualche chilo di troppo, chi fa una vita sedentaria o beve troppo alcol ha un livello più alto della media di radicali liberi, spesso con stati patologici associati a stress ossidativo come malattie cardiovascolari, artrite reumatoide e diabete.