Mantenere sano l’apparato digerente

Metabolismo.

L’apparato digerente è fondamentale per il corretto funzionamento dell’organismo, in quanto permette al nostro corpo di ottenere il nutrimento e l’energia di cui a bisogno da quello che mangiamo; ecco perchè è molto importante prestare la dovuta attenzione e prendercene cura sin da piccoli. Con il passare degli anni la cura deve essere maggiore perchè gli organi, come il resto del corpo, invecchiano.Le cattive abitudini alimentari, la mancanza di esercizio fisico o problemi come lo stress e l’ansia possono portare alla comparsa di difficoltà che colpiscono il nostro sistema digestivo, come il reflusso gastroesofageo, gas, indigestioni e anche alcune malattie che interessano qualche organo che forma il tratto gastrointestinale.

Condurre una vita sana e prendere in considerazione una serie di consigli può contribuire in modo significativo a mantenere giovane l’apparato digerente, e quindi sentirci molto meglio.

Mangiare fibre: si consiglia sempre di consumare alcune decine di grammi al giorno di fibra vegetale, che fa sì che parte dell’acqua che beviamo venga mantenuta nella parte finale dell’intestino crasso, permettendo che le feci siano più morbide, riducendo i problemi di stitichezza.

Mangiare frutta e verdura ogni giorno: sono alimenti essenziali in quanto apportano al nostro organismo acqua, fibre, vitamine e minerali, componenti assolutamente necessari e che aiutano a mantenere forte il sistema digestivo. Alcuni alimenti come il riso, le patate, le mele, i fichi ed il pane contengono sostanze che proteggono la mucosa intestinale.

Usare olio d’oliva: aiuta a ridurre l’acidità di stomaco, ha proprietà antinfiammatorie ed inoltre è ricco di vitamina E, che è una sostanza antinvecchiamento. Si può anche prendere come lassativo, bastano due cucchiai a colazione. Senza dimenticare che l’acido oleico che contiene migliora la funzione del pancreas e l’assorbimento dei sali minerali.

Per approfondire: 10 benefici dell’olio extravergine di oliva.

Bere acqua a sufficienza: l’acqua è una parte fondamentale del nostro corpo, assolutamente necessaria. La quantità giornaliera raccomandata è tra un litro e mezzo ed i due litri; l’acqua inoltre aiuta a combattere la stitichezza ed aiuta la digestione, si può bere sia durante i pasti che fuori da essi.

Non eliminare il latte: spesso crescendo si smette di bere il latte perchè non tutti lo tollerano bene, specialmente a causa del lattosio, ma il latte è molto importante perchè è una fonte di calcio basilare; in caso di intolleranza si può scegliere quello con basso contenuto di lattosio.

Fare esercizio fisico: è sempre consigliabile per la salute svolgere attività fisica ogni giorno per innumerevoli benefici, ma aiuta anche la digestione ed il transito intestinale.

Limita il consumo di cibi ricchi di grassi: alimenti come le carni grasse, gli insaccati, i formaggi e le uova causano una digestione lenta ed un notevole apporto calorico, per questo il consumo deve sempre esserne limitato.

Fai cinque pasti al giorno: in questo modo l’assunzione del cibo sarà distribuita meglio durante la giornata, invece di fare grandi pasti che possono sovraccaricare l’apparato digerente, fornendo così un contributo costante di energia all’organismo.

Controlla i gas: se gli alimenti non sono masticati a sufficienza e lentamente possono provocare una serie di problemi nel processo digestivo; evita anche le gomme da masticare e le bevande gassate, perchè aumentano il gonfiore addominale e provocano un aumento della secrezione acida. Allo stesso modo bisogna moderare il consumo di dolci e cibi amidacei (broccoli, cavoli, cavolfiori, etc.) che causano molti gas intestinali.