Il magnesio in alimentazione

Alimenti con magnesio.

Il benessere del nostro organismo dipende dal corretto apporto di tutti i minerali che lo compongono, ma il magnesio è senza dubbio uno degli elementi che influiscono maggiormente sul nostro stato di salute. Del magnesio che ingeriamo attraverso gli alimenti, non più del 40% raggiunge l’interno del nostro corpo; più della metà di quello presente si trova nella struttura ossea, questo particolare minerali infatti aiuta a rafforzare le ossa perchè favorisce l’assimilazione del calcio tramite l’alimentazione.

Il magnesio che non si trova nelle ossa è coinvolto nella regolazione di molti processi, è noto infatti il suo ruolo nello sviluppo muscolare, assicurando una corretta contrazione e rilassamento dei muscoli ed è necessario per migliorarne la resistenza e la forza. Le persone poco allenate con l’attività sportiva possono richiedere livelli più elevati di questo sale minerale per avere un’adeguata forza muscolare. Aiuta anche a ridurre la stanchezza e la fatica successive all’esercizio fisico e previene i crampi muscolari.

Il magnesio è coinvolto anche nella regolazione della frequenza cardiaco ed aiuta ad abbassare la pressione sanguigna; al contrario, la sua carenza favorisce la ritenzione dei liquidi e l’aumento della pressione sanguigna. Anche il corretto metabolismo di carboidrati, grassi e proteine dipende dalla giusta quantità di magnesio nell’organismo, che è necessario per ottenere la corretta produzione di energia dal cibo e per una corretta attività delle vitamine del gruppo B, molto influenti sull’equilibrio energetico ed emotivo.

Nei vari processi a cui prende parte il magnesio ci sono anche le difese antistress dell’organismo: ha infatti proprietà che servono a mantenere l’equilibrio energetico dei neuroni, favorire la trasmissione nervosa e rilassare i muscoli. È generalmente raccomandato infatti per combattere lo stress, l’ansia e la depressione, oltre che per la sua attività sul sistema neurologico che favorisce il sonno ed il rilassamento.

Anche l’equilibrio ormonale è una delle attività in cui il magnesio è coinvolto, alleviando alcuni sintomi della sindrome premestruale, l’irritabilità ed i crampi. Quantità maggiori di magnesio sono raccomandate per le donne in gravidanza o in allattamento, nei casi di inteso esercizio fisico o quando la sua assimilazione è minore, per esempio a causa di elevate quantità di calcio o mancanza di acidità nello stomaco.

Per soddisfare tutte le esigenze di magnesio del nostro organismo, esistono molti alimenti che ne sono ricchi e che possiamo mangiare quotidianamente, anche se in alcuni casi è possibile anche ricorrere agli integratori alimentari. Tra le principali fonti di magnesio ci sono gli alimenti vegetali: frutta secca (mandorle, arachidi, semi di girasole, nocciole, noci, etc.), i cereali integrali (avena, miglio, riso, grano), i legumi e naturalmente frutta e verdura (spinaci, avocado e altri alimenti ricchi di clorofilla), ma anche il germe di grano ed il lievito di birra.