Latte di soia: perchè fa bene

Latte di soia.

Le persone che sostituiscono il tradizionale latte intero con il latte di soia sono sempre di più, perchè offre notevoli benefici, non solo dal punto di vista del calcio per le ossa ma anche per altri aspetti che lo rendono particolarmente salutare per il nostro organismo, anche se il suo sapore è differente dal latte vaccino che siamo abituati a bere.

Le proteine vegetali contenute nella soia hanno il vantaggio di ridurre le perdite di calcio attraverso i reni, mentre le proteine del latte che consumiamo comunemente creano un maggior rischio di osteoporosi. Il latte di soia non contiene lattosio, per questo è molto consumato a livello mondiale: si stima infatti che la popolazione mondiale intollerante al lattosio sia del 75% circa, in modo particolare per i ceppi etnici del sud del pianeta (asiatici, africani, sudamericani), che consumano regolarmente per questo motivo il latte di soia.

Inoltre contiene zuccheri probiotici, che stimolano il sistema immunitario e contribuiscono a ridurre le tossine nel nostro corpo, aiutando l’organismo in diversi compiti.

Il latte di soia aiuta a ridurre il colesterolo perchè non contiene gli acidi grassi presenti invece nel latte di mucca, che con l’aumentare del colesterolo nel sangue mettono in pericolo la nostra salute; una dieta a basso contenuto di grassi saturi è molto salutare per combattere il rischio di malattie coronarie. Anche se tra gli studiosi non vi è un consenso generale, il latte di soia è raccomandato dai medici in quanto è molto più naturale perchè non contiene ormoni sintetici, che possono influire sul funzionamento dell’organismo.

Ci sono anche studi, ancora in corso, sul fatto che il latte di mucca può causare nel tempo problemi legati al diabete e all’insulina, anche in questo caso quindi, se si dovesse dimostrare vero, il latte di soia non avrebbe alcun effetto secondario.