Come sarà iOS 7 di Apple

Apple iOS 7, come sarà.

Apple ha presentato la nuova versione del suo sistema operativo mobile iOS 7, che si presenta con una completa riprogettazione dell’interfaccia: nuove icone e finestre dal design flat, multitasking rinnovato e diverse novità che riguardano anche Safari, Siri, il funzionamento della fotocamera, il control center, etc.

Il centro di controllo che consente di accedere alle principali impostazioni del sistema ha notevoli cambiamenti visivi e più opzioni per controllare più parametri rapidamente. Il Multitasking arriva a tutte le applicazioni, migliorando la pianificazione dei processi e la risposta a notifiche push che avvisano l’utente quando un’applicazione richiede maggior attenzione. La gestione del multitasking cambia anche visivamente, con una modalità di anteprima per ogni applicazione tra le quali ci muoviamo prima di scegliere quale attivare. Tra i vari cambiamenti effettuati in iOS 7, Safari è uno dei protagonisti, con una nuova interfaccia per le schede aperte, la possibilità di visualizzare le pagine web a schermo intero o l’accesso al parental control. Naturalmente il nuovo password manager iCloud keychain che funziona con OS X fa altrettanto in Safari per iOS 7. Migliorata anche l’interfaccia di Airdrop per condividere qualsiasi tipo di elemento con i contatti vicini a noi, con la possibilità di selezionare più contatti contemporaneamente. Novità anche per il funzionamento della fotocamera, che introduce varie modalità di ripresa e filtri nativi che si possono applicare velocemente: panoramiche, foto quadrate, modalità film, etc.

Rinnovata anche la galleria di foto, con un’organizzazione migliorata con i metadati che prendono in considerazione la geolocalizzazione e la data delle foto creando automaticamente dei “momenti”, che a loro volta sono raggruppati in collezioni che uniscono localizzazioni comuni o grandi gruppi di foto per anno. Aspetto rinnovato anche per l’interfaccia di Siri, anche nella gestione delle voci che potranno essere maschili, non solo femminili. È possibile accedere a più comandi vocali (aumentare la luminosità del display, accendere il bluetooth, scrivere su Twitter, etc.) ed è migliorata l’integrazione con i motori di ricerca. Ma Siri, con la nuova integrazione di iOS 7, entra anche in auto e prende possesso delle principali funzioni tecnologiche, che permetteranno di visualizzare le mappe e inviare messaggi, tra le tante cose possibili, senza distrarsi e lasciare le mani dal volante. Varie case automobilistiche sono già al lavoro per offrire supporto a questa integrazione dal 2014, tra le quali ci saranno sicuramente Mercedes, Volvo, Nissan, Hyundai e Kia.
Gli aggiornamenti dell’App Store saranno gestiti automaticamente, in modo simile a come avviene in OS X, che eviterà di dover gestire manualmente questi avvisi.

La gestione dei contenuti multimediali è stata migliorata e potenziata, anche con l’introduzione di iTunes Radio, un nuovo servizio che fornisce funzionalità simili a quelle di altre già esistenti sul mercato come Spotify o Pandora. Questo nuovo servizio è gratuito, anche con spot pubblicitari, ed è possibile acquistare direttamente le canzoni che ascoltiamo in radio; questa nuova funzionalità non sarà disponibile sono in iOS, ma anche per OS X e Windows. Nel nuovo iOS 7 ci sarà anche la possibilità di effettuare chiamate solo vocali con Facetime, la sincronizzazione di notifiche ed il blocco di attivazione, uno strumento molto utile in caso di smarrimento o furto del nostro dispositivo che impedirà sia utilizzato da estranei. Il nuovo sistema operativo di Apple farà la sua comparsa in autunno, probabilmente insieme all’arrivo di un nuovo iPhone, ma sarà possibile installarlo ed aggiornare anche altri dispositivi delle precedenti generazioni.