I benefici del prezzemolo

Il prezzemolo.

Il prezzemolo è una pianta che ha sempre avuto una buona considerazione, non solo per i suoi numerosi benefici ma anche perchè è l’ideale per condire ogni tipo di piatto. Fra i molti usi che si fanno del prezzemolo spiccano le sue proprietà diuretiche e la protezione contro la pressione alta, in quanto facilita la rimozione del sodio in eccesso nell’organismo e favorisce il riassorbimento del potassio.

Per i casi di pressione alta è generalmente raccomandato bere un infuso di questa gustosa pianta erbacea, che può essere ingerita anche sotto forma di succo insieme a carote e cetrioli, addolcito a piacere per chi lo preferisce.

Il prezzomolo è considerato anche uno stimolante dell’appetito, indicato quindi per chi soffre di inappetenza: un infuso o un po’ di succo circa mezz’ora prima dei pasti può essere d’aiuto. Il prezzemolo è usato anche in casi di ritenzione dei liquidi: un cucchiaino del suo liquido per tre volte al giorno può essere di grande utilità in questi casi. Senza dimenticare che il prezzemolo si usa anche per combattere l’alito cattivo e alleviare pruriti nel corpo; una tazza di infuso per tre volte al giorno disintossica a rilassa, migliorando anche il nostro sonno.

Per le donne questa pianta è spesso utilizzata per alleviare i sintomi della menopausa, in quanto incrementa la produzione di estrogeni migliorando e regolarizzando le mestruazioni, ma andrebbe evitato dalle donne in gravidanza con rischi di perdite. Essendo ricco di ferro, il prezzemolo è molto consigliato per le persone che soffrono di anemia in quanto anche solo 25g di questa pianta forniscono lo stesso contenuto di ferro di una bistecca di manzo. Contiene anche vitamina C, acido folico, potassio, calcio e fosforo.

Questa pianta così comune in alimentazione può essere usata anche esternamente: macinato e inumidito diventa un ottimo medicamento per alleviare le punture degli insetti e facilitare la guarigione delle ferite.