I benefici della birra

Birra.

Poche bevande alcoliche hanno dei benefici per l’organismo come la birra se consumata moderatamente, capace di apportare sostanze nutritive necessarie al fabbisogno giornaliero come la vitamina B12 e l’acido folico. Alcuni recenti studi hanno dimostrato che birra è in grado di prevenire alcuni distubi cardiovascolari e garantire una corretta alimentazione, nella giusta quantità assicura la secrezione di succhi gastrici, facilita la digestione, stimola l’appetito ed ha un effetto diuretico.

Il consumo di birra apporta una quantità significativa di fibre solubili, che può aiutare a prevenire la stitichezza e ridurre l’incidenza del cancro al colon, vantaggi vari quindi ma vale la pena ricordare che sono tali solo quando il suo consumo è moderato. La birra ha anche proprietà antiossidanti: aiuta a ritardare l’invecchiamento cellulare e riduce il rischio di malattie cardiovascolari; con la sua presenza di vitamine del gruppo B tra le sostanze nutritive che apporta, è utile per mantenere un corretto equilibrio nervoso, ma contiene anche proteine, carboidrati, fosforo, acqua e acido folico.

Ha un basso contenuto di sodio: ha un forte effetto diuretico e può essere inclusa nelle diete iposodiche, quelle che richiedono minime quantità di sodio. Ha bassa gradazione alcolica: per eguagliare la quantità di alcol presente in un litro di vino, dovremmo bere due litri e mezzo di birra. Previene l’osteoporosi: l’alcol riduce la perdita di massa ossea mentre il silicio, anch’esso presente nella birra, è un importante elemento che ne favorisce l’incremento. La birra aumenta il colesterolo buono: sempre in quantità moderate, la birra favorisce la concentrazione di lipoproteine ad alta densità, quello che solitamente è chiamato “colesterolo buono”, che riduce il rischio di malattie cardiovascolari.