Google, dal motore di ricerca ai 10 anni in borsa

Una sede di Google.

Per qualcuno, in certi settori, dieci anni sono niente. Ma quando si tratta di nuove tecnologie ed imprese che hanno a che fare con l’elettronica e l’informatica, dieci anni possono essere considerati un’eternità. Un esempio per molte di queste, magari nate di recente, è indubbiamente Google, il gigante di Mountai View che ha compiuto dieci anni di presenza al Nasdaq, l’indice dei titoli tecnologici della borsa americana. Dalla sua nascita in un garage di Palo Alto, in California, fino all’arrivo nella mitica Silicon Valley, l’azienda ha sempre continuato a crescere e fare soldi. Oggi Google costa 14 volte di più che dieci anni fa. A qualcuno potrebbe non sembrare neanche troppo, ma se diamo un valore monetario allora vengono i brividi: dai 27 miliardi di dollari del 2004 a più di 391 miliardi di dollari odierni.

Il cammino del motore di ricerca di Larry Page e Sergey Brin non è stato certo tutto in discesa e prima che qualcuno credesse nel loro progetto contro altri giganti dell’epoca come Yahoo e AOL ce n’è voluto. Al momento del primo approdo in Wall Street un titolo della società costava 85 dollari, arrivando anche a scendere a 50 nei primi anni di alti e bassi. Di quei tempi rimane ben poco, perchè ora il costo delle azioni ha raggiunto i 600 dollari; in passato ha anche superato i 1000 dollari per azione, ma la società decise di dimezzarne il valore per attirare ancora maggiori azionisti.

Questi dieci anni in Wall Street per Google sono stati caratterizzati soprattutto dalla crescita attraverso l’acquisizione di altre società, qualcosa come 160 operazioni, tra cui quelle più sorprendenti di Youtube e Motorola. Dalla sua nascita nel 1998 Google non ha smesso di crescere. Per alcuni esperti la maggior parte delle operazioni di Google consistono nell’eliminare la concorrenza, per qualcun altro invece sono dei colpi da maestri del business. Comunque sia, la multinazionale che ora ha più di 50mila dipendenti in tutto il mondo, non ha smesso di pensare a nuovi settori in cui insediarsi ed espandere la propria presenza. Al di là di quelle che possono essere le nostre opinioni personali o le speculazioni, in questi dieci anni in borsa Google ha aumentato paurosamente il suo valore, la sua presenza su internet, la sua influenza nelle nostre vite e le sue aspettative future. Anche il sistema operativo mobile Android, un altro dei suoi prodotti di maggior successo, continua ad accrescere la propria quota di mercato, consolidando sempre di più il primato di Google nelle nuove tecnologie e nello scacchiere finanziario mondiale.