Consigli alimentari per gli addominali

Consigli per gli addominali.

Ottenere addominali forti e ben tonificati è uno degli obiettivi più ricercati in questo periodo dell’anno, quando l’estate è ormai alle porte e si cerca di migliorare la propria condizione fisica. Gli esercizi per gli addominali sono necessari come l’attività aerobica se vogliamo eliminare lo strato di grasso dal nostro addome, ma bisogna ricordare che è molto importante anche l’alimentazione e seguire alcune indicazioni se vogliamo ottenere un ventre piatto e ben definito.

Sul cibo esistono molti dubbi e non è semplice come sembra, non solo perchè bisogna scegliere gli alimenti che forniscono energia senza depositare grassi in eccesso sull’addome e provocare gonfiore del ventre. Inutile dire quindi che dobbiamo mettere da parte quei cibi ad alto contenuto calorico e con molti grassi, ma ci sono anche alimenti che possono accelerare il metabolismo, darci energia e permetterci di eliminare i grassi con più facilità senza accumularli sul nostro addome.

Alimenti integrali: sono essenziali se vogliamo mantenere un ventre piatto, fornendoci energia lentamente, in modo che il nostro corpo la utilizzi invece di farla depositare in forma di grassi. Senza dimenticare l’importante apporto di fibre, che aiutano a mantenere depurato l’organismo, con minore ritenzione dei liquidi e senza gonfiori provocati da un eccesso di tossine e gas.

Frutta secca: è un altro alimento che non può mancare se il nostro obiettivo è un addome piatto e tonico, ma deve essere il più naturale possibile, senza oli aggiunti che apportano grassi di scarsa qualità. La frutta secca fornisce energia e tra questa si raccomandano soprattutto le mandorle per l’elevato potere saziante, oltre che per essere un buon alimento per i muscoli senza grassi inutili per l’organismo. Si consiglia di mangiarla tra i pasti per prevenire la fame, anche per evitare altri alimenti meno nutrienti.

Mangiare frutta e verdura è una buona alternativa per mantenere depurato il corpo: la verdura si consiglia di mangiarla prima dei pasti, in modo da saziarsi prima ed evitare di consumare più cibo del necessario; con la frutta è lo stesso, anche se è meglio mangiarla tra i pasti principali per beneficiare al massimo delle sostanze nutritive ed evitare la fermentazione nell’esofago.

Erbe aromatiche e tisane: l’uso di erbe aromatiche in cucina è una buona alternativa quando vogliamo accelerare il metabolismo, in quanto queste sostanze permettono di accelerare la digestione e migliorare l’assimilazione degli alimenti. Lo stesso vale per le tisane e gli infusi, che sono di grande utilità per velocizzare il metabolismo e mantenere l’organismo depurato, libero dai gas che possono gonfiare lo stomaco.