Benefici del ginseng

Radice di ginseng.

Il ginseng è una pianta della quale si usa principalmente la radice, dalla forma simile a quella del corpo umano, tradizionalmente utilizzata nella medicina cinese per un’infinità di trattamenti naturali. Ci sono tre tipi principali di ginseng: quello americano, quello siberiano ed il panax, il più utilizzato in quanto il più potente dei tre, disponibili ormai in molti negozi o erboristerie specializzate.

Il ginseng è solitamente consumato in forma di polvere o di estratto, ma possiamo trovarlo abbastanza spesso anche in capsule, molto comode per poter avere a portata di mano tutte le sue grandi proprietà in maniera pratica.

Il ginseng è molto conosciuto come rimedio per le disfunzioni sessuali maschili, da solo o come ingrediente insieme ad altri in trattamenti per l’impotenza maschile, come stimolante del testosterone e per la sua capacità di riparare i tessuti dell’apparato genitale maschile. Ma le proprietà del ginseng vanno anche oltre questo e la sua inclusione nella nostra dieta, anche in piccolissime quantità, può apportare degli enormi benefici al nostro corpo. Questo che possiamo definire un superalimento migliora la memoria, migliora l’umore e aumenta la resistenza allo stress fisico e mentale, funzionando come una sorta di energizzante naturale molto salutare per migliorare la resistenza fisica.

Il ginseng ha anche la capacità di normalizzare i livelli di zucchero nel sangue, stimola il sistema immunitario, è un disintossicante naturale e mantiene le ghiandole surrenali, il fegato e la tiroide in buona salute. Sembra anche che i suoi benefici siano potenziati se viene assunto insieme al ginko biloba, un albero dalle cui foglie si ricava un estratto per migliorare la circolazione sanguigna.

Come si vede, se assunto come integratore alimentare, il ginseng può essere molto positivo per il nostro organismo, ma sempre sotto la supervisione del nostro medico o del nostro nutrizionista perchè un consumo eccessivo può anche avere effetti negativi.