Benefici dell’olio d’oliva

Olio d'oliva.

L’olio d’oliva è un tesoro gastronomico che unisce come pochi il piacere per il palato e la cura per la salute: aiuta a ridurre il colesterolo cattivo dell’organismo, protegge contro il rischio di malattie coronariche, aiuta la digestione e contiene anche proprietà antiossidanti.

L’olio d’oliva agisce come un toccasana per il nostro corpo grazie alla sua composizione: circa l’85% dei grassi che contiene sono insaturi, i più salutari; concentra tutti gli acidi monoinsaturi come quello oleico, che è il più equilibrato, e l’acido linoleico polinsaturo. Questa miscela nutriente aiuta a ridurre il colesterolo cattivo nel corpo pur mantenendo il buono e, conseguentemente, previene le malattie cardiovascolari.

Ma l’elenco dei benefici non finisce qui. Aiuta anche a mantenere bassa la pressione sanguigna e ad alleviare gli effetti dell’artrite; grazie al suo potere antiossidante, questo olio migliora il flusso cardiovascolare e aiuta a rallentare il processo di invecchiamento delle cellule. Contiene anche vitamina A ed E, così il suo consumo contribuisce a migliorare l’aspetto e la consistenza della pelle.

Tra i diversi tipi di olio d’oliva in commercio, il più apprezzato in cucina e sotto il profilo nutrizionale è l’olio d’oliva extravergine: è il più alto grado commerciale e si ottiene dalla spremitura delle olive senza ulteriori meccanismi di manipolazione. Non può superare un’acidità dello 0,8%, seguito dall’olio vergine di oliva che può arrivare al 2% di acidità. Questi numeri rappresentano la percentuale di acidi grassi liberi, acidi che appaiono in presenza di olive in cattivo stato o di olio non trattato o conservato in modo adeguato.

Per approfondire leggi: 10 benefici dell’olio extravergine di oliva.