Arredare la casa in stile coloniale

Arredamento in stile coloniale.

Lo stile coloniale è un classico tipo di arredamento e decorazione della casa che si può ottenere con materiali naturali, senza sovraccaricare troppo gli ambienti e avendo molta cura dei dettagli. Scopriamo quali sono le principali caratteristiche dell’arredamento coloniale, sia per i mobili più indicati che per altri dettagli come il tipo di lampade, l’uso di elementi d’epoca, la presenza di elementi orientali e altre piccole cose.

Questo genere di arredamento richiede mobili di grandi dimensioni, di colori scuri e abbondanza di materiali naturali come legno, vimini e vetro. Gli arredi sono solitamente in legni duri, ma si possono utilizzare anche vernici color teak per ottenere lo stesso effetto decorativo. Anche elementi in canna di bambù o simili contribuiscono ad ottenere questo risultato. In questo modo si può ottenere, sia nel salone che nelle altre stanze della casa e negli spazi esterni, un arredamento con molta personalità, che trasmette serenità ma che non manca di avere un aspetto esotico. Anche i vecchi libri aggiungono fascino e calore a questi ambienti.

Tra le caratteristiche fondamentali dello stile coloniale ci sono colori sobri, l’uso di elementi naturali e decorazioni dall’apparenza vintage.

Camera da letto arredata in stile coloniale.I mobili in legno rustico contribuiscono più di ogni cosa a dare un’aria coloniale e permettono di ottenere grandi risultati se sono abbinati a oggetti d’epoca, dall’apparenza vintage. Vecchi telefoni, giradischi, segnali stradali o mappe possono essere il miglior complemento decorativo per questi ambienti. Lo stesso vale per le lampade costruite con le bottiglie e con altri oggetti riutilizzati. Spesso l’arredamento coloniale richiede una fusione di stili orientali ed occidentali: gli spazi coloniali, infatti, sono stati luoghi di fusione e mescolanza, da cui si sono ottenuti nuovi risultati dall’incontro di due culture differenti. Le piante più indicate per abbellire queste camere sono quelle più grandi, dall’aspetto tropicale ma adatte a vivere al chiuso, che necessitano di poca cura.

Teoricamente, tutti i mobili e gli oggetti che sono parte di un arredamento in stile coloniale per la casa dovrebbero essere di tipo artigianale. Non è indispensabile che sia così per tutto, ma gli oggetti realizzati con tecniche non industriali danno uno fascino molto particolare alle camere. Questi spazi dovrebbero anche evocare la bellezza di epoche passate: si possono usare travi a vista sul soffitto, tappeti artigianali per il pavimento e candele per un’illuminazione molto calda e romantica nei momenti speciali.