5 alimenti per combattere la depressione

Cibi antidepressivi.

Per i lievi stati di depressione ed il malumore, ci sono degli alimenti che ci possono aiutare a ritrovare il senso di benessere, alimenti che contengono sostanze che nel nostro corpo generano reazioni chimiche per aiutarci a migliorare il nostro stato d’animo.

Il caffè: è scientificamente dimostrato che coloro che bevono regolarmente caffè hanno un minor rischio di depressione, un risultato particolarmente verificabile nelle donne. La sensazione di allerta e di sentirsi attivi che genera la caffeina aiuta a gestire bene le attività quotidiane, il che incide direttamente nel combattere la demoralizzazione e la depressione.

Lo zafferano: questa spezia dal colore intenso e dall’aroma forte è stata usata per millenni nella medicina persiana come antidepressivo naturale, sia in infusi che insieme a piatti di riso. Studi medici hanno scoperto che sostanze dello zafferano producono effetti simili a quelli del Prozac, il farmaco antidepressivo, per aiutare la concentrazione cerebrale della serotonina, neurotrasmettitore conosciuto come “ormone del buonumore”.

Omega-3: gli acidi grassi omega-3 svolgono un importante ruolo nella concentrazione di due neurotrasmettitori che regolano l’umore, la dopamina e la serotonina. Il salmone, le sardine, i semi di lino e le noci forniscono alte dosi di omega-3, aiutando a contrastare la depressione; bassi livelli di questo elemento nell’organismo possono renderci più vulnerabili agli stati d’animo depressivi.

Il cioccolato: contiene antiossidanti che abbassano il livello di cortisolo nell’organismo, un ormone collegato allo stress in grado di risollevare istantaneamente l’umore. Scegli il cioccolato con maggior contenuto di cacao puro e meno zucchero, per evitare gli sbalzi d’umore che può produrre un consumo di zuccheri elevato.

Carboidrati: bisogna prestare particolare attenzione se si sta seguendo una dieta a basso contenuto di carboidrati, perchè questi possono influenzare l’umore. I carboidrati favoriscono la produzione di serotonina, evitare di mangiarli in grande quantità può quindi causare depressione, ansia e persino ira. È meglio seguire una dieta a basso contenuto di grassi, ma con il giusto contenuto di carboidrati, cereali, frutta e verdura.