3 alternative a Youtube per i video

Youtube, alternative per i video.

Youtube è indubbiamente la piattaforma per la pubblicazione e la fruizione di video più conosciuta ed utilizzata su internet. La maggior parte de video in circolazione sul web sono caricati qui, visualizzati da milioni di utenti e facilmente condivisi sui vari social network. Ma per alcune caratteristiche come la qualità video, la maggiore definizione delle immagini o per tematiche più culturali dei video musicali, ci sono delle ottime piattaforme alternative. Anche perchè Youtube sembra non aver concluso degli accordi con le case discografiche indipendenti per il suo nuovo servizio di musica in streaming, annunciano che in breve rimuoverà tutti i contenuti di chi non ha aderito ai nuovi termini contrattuali. Queste alternative a Youtube saranno sempre più utili non solo per pubblicare i vostri video ad una qualità migliore, ma anche per cercare video musicali di etichette ed artisti indipendenti (Radiohead, Adele, Franz Ferdinand, Arctic Monkey, per citarne alcuni più conosciuti) che non troverete più sulla piattaforma più celebre del mondo.

Vimeo.Vimeo: è stato fin da subito il più grande concorrente di Youtube, focalizzato sulla qualità delle immagini ed i video d’autore, non certo per i video domestici e gli spezzoni ripresi dalla tv. I video di Vimeo, oltre ad essere in alta definizione, hanno spesso un orientamento tematico di un livello culturale superiore. Questa piattaforma è stata scelta da molte organizzazioni ed istituzioni per la condivisione di corsi e conferenze, ma anche da alcuni artisti e musicisti, o registi indipendenti che pubblicano i propri cortometraggi. Permette all’utente di caricare, archiviare e modificare i video proprio come Youtube. Gli editori di Vimeo selezionano periodicamente i video che ritengono più interessanti, prodotti dagli artisti più bravi, per dargli maggior risalto.

Dailymotion.Dailymotion: fondata nel 2005 come Vimeo, ma a Parigi. Si distingue soprattutto per i video delle agenzie di stampa internazionali sui temi di attualità, perciò è la piattaforma più indicata per giornalisti o utenti interessati all’informazione tematica. Si possono trovare comunicati stampa, interviste ad allenatori e calciatori, ma non mancano comunque gli artisti indipendenti e gli utenti di ogni genere.

Metacafe.Metacafe: è la più anziana tra queste alternative a Youtube, è stata creata infatti nel 2003 in Israele. Ha un volume di utenti abbastanza importante (2 milioni) che condividono quasi 500 milioni di video al mese sulla piattaforma, con 19 milioni di utenti unici mensili. Consente anche di scaricare i video sul proprio computer grazie ad un’applicazione desktop creata apposta per questo. È possibile trovare video di ogni genere ed argomento, anche i videogiochi in formato flash.